In Memoria - Tommy

E adesso parliamo di Tommy, perchè questo è il nome che ho dato al mio pseudo Jack Russel.

(N.d.r. 8 anni fa Barbara ha avuto un ruolo fondamentale nella scelta del nome: passando da un 'Thomas' siamo arrivate a un 'Tommy'.)

 

Che dire.... Tommy è Tommy!!

 

Coccolone, buono, vanitoso, un po' lumacone con le femmine, cerca sempre il contatto, cerca sempre di 'sfidarmi', con lui è un eterno gioco a chi tra noi due vince, ha una spiccata ansia da abbandono, ma più di tutto Tommy è colui che mi ha aiutato a rimanere viva in un momento molto particolare della mia vita, è colui che ha fatto ringiovanire mia mamma con il suo essere un po' ruffiano.

 

 

Qualche anno fa, dopo alcuni di lontananza, ho avuto la fortuna di ritrovare Barbara. Fortuna perchè è un'amica, e perchè con la sua competenza e passione ha aiutato Tommy e soprattutto me.

Tommy è stato aggredito da un boxer, risultato 15 punti alla zampa anteriore sinistra, ma soprattutto una nuova paura a relazionarsi con cani grandi: maschi o femmine, sempre tanta paura!!

Ed io pure!!!

  

Ma piano piano Barbara con i suoi consigli e le classi, mi ha dato gli strumenti per capire e interpretare le paure e i limiti sia miei che di Tommy.

Adesso Tommy è molto più sereno, quando vede una femmina di dimensioni decisamente “grandi” ce la fa, riesce a gestire la situazione, si diverte, amoreggia e “ormoneggia”.