Barbara - Istruttore cinofilo Gentle Team 3° Livello, Educatore Cinofilo CSEN e Presidente KT

Sono passati cinque anni, da quando nasceva questo sito. Un pochino per caso, forse per destino. 

Doveva essere il contenitore dove poter riporre tutto ciò che nella mia vita ruotava attorno ai cani e al loro mondo, e un punto di ritrovo per chi avrei incontrato lungo il mio cammino.

Si è rivelato, invece,davvero molto di più.

Il mio percorso è continuato. Ho trovato buoni maestri, come dicevo, e sono rimasta con loro.

Il Gentle Team e Alexa Capra sono stati la mia scuola, e sono ormai un pezzetto di casa.

Mi hanno permesso di imparare, di crescere, di scoprire tanto non solo sui cani e sui loro compagni umani, ma anche su me stessa, su cosa vuol dire sentire, essere, fare ciò che si è.

Allo stesso tempo questo viaggio mi ha fatto incontrare e conoscere tanti individui, umani e canini. Tutti mi hanno donato qualcosa, molti sono diventati affetti, collaboratori, amici. Alcuni sono andati avanti, qualcuno è rimasto e cammina con me.

Keep Talking ha iniziato a farsi conoscere, persone che stimo mi hanno concesso fiducia e mi hanno permesso di mettermi alla prova e di continuare a cercare.

Non si finisce mai di imparare. Il comportamento, umano e animale, rifugge le scienze esatte, ed è fatto di umiltà, ricerca, impegno, ascolto.

A fine novembre 2014 Keep Talking è diventata una associazione sportiva dilettantistica, ed Erika è entrata ufficialmente a fare parte del team.

Ripartiamo da qui.

Vogliamo diventare grandi, farci conoscere, farci sentire.

Vogliamo aiutare, vogliamo dare occhi per vedere e voce per poter essere sentiti.

La chiave di qualsiasi rapporto è la comunicazione, vogliamo fare quello che è in nostro potere per far sì che uomini e cani possano imparare a parlare un linguaggio comune.

KEEP TALKING.

Barbara

(febbraio 2015)

 

 

Curriculum cinofilo aggiornato
Il mio percorso formativo e le mie esperienze lavorative
Curriculum Cinofilo Barbara.rtf
File di testo 39.6 KB

Mi fa sempre un pò impressione parlare di me e del mio percorso (tutt'altro che concluso) in ambito cinofilo.

Questo sito vuole essere innanzitutto un punto di partenza!

 

Mi chiamo Barbara Moletta, vivo a Verona, in una piccola porzione di casa di campagna con un piccolo giardino e un certo numero di creature a tenermi compagnia (i miei 2 cani, 3 gatti e una quantità indefinita di tartarughe, pesci, pappagalli divisi tra casa mia e quella di mia madre).

 

Il mio primo cane arriva solo nel 1996, ho già 22 anni, passati a sognare di averne uno e a riempire nel frattempo la mia vita con una quantità imprecisata di letture e con gatti, uccelli, tartarughe, acquari, animali da cortile...e cani degli altri! :)


Fin da molto piccola mi sono distinta in una famiglia non particolarmente appassionata di animali, ma assai tollerante verso la mia passione, per una grande attrazione verso tutte le bestioline che avevo l'occasione di incontrare.
Quello che mi ha sempre catturato è stato il desiderio insopprimibile di sapermi spiegare il comportamento delle diverse specie ed il cercare il modo di farmi capire da loro.
Ricordo pomeriggi molto buffi passati in campagna dalla nonna nel pollaio insegnando ai piccioni a volare da una scaletta all'altra e a stare sulla spalla, e due polli veramente intelligenti che rispondevano al richiamo, si facevano portare in giro in un cestino, e si addormentavano in braccio.

 E come scordare il grande Jimmy, gattone intero inavvicinabile dagli adulti, che mi permetteva di vestirlo con gli abiti delle bambole e portarlo a spasso nel cesto della bici? :))

La mia prima cagna è stata Ila, una setter inglese bellissima presa adulta al canile di Verona. Una cagna tanto solida e confidente in mezzo agli altri cani quanto sensibile e pesantemente inibita nelle situazioni di tutti i giorni.
Insegnarle ad andare a passeggio, a camminare sull'asfalto, ad entrare in casa, a giocare(!!) sono state davvero grandissime soddisfazioni.
Con lei ho frequentato il mio primo corso di educazione di base presso un centro cinofilo vicino a casa. Ed è stato lì, dove il lavoro proposto si poteva ridurre a' pallina e collare a strangolo' e dove Ila era la mosca bianca (o la pecora nera?) che lavorava a formaggio grana, coccole e collarino fisso, che mi sono convinta che ci doveva essere di meglio.

 E che non dovevano essere i cani ad adattarsi ai metodi di addestramento, pena essere ritenuti 'sbagliati,' ma il contrario.

Nel 2003 mentre sono in vacanza in Croazia arriva nella mia vita Random, un meticcio terrier velocissimo. Di mente e di corpo. Fin troppo veloce per me in effetti!!! :P
Nei primi mesi vive in un'altra città con il mio compagno, ed inizio ad occuparmi stabilmente di lui quando vado a vivere con Mauro e Random ha circa un anno.

Frequentiamo un campo di protezione civile dove si utilizzano esclusivamente  metodi gentili, ed all'inizio è un pò difficile per me riuscire ad incasellare tutte le indicazioni che mi vengono date da un istruttore molto portato alla pratica, ma forse meno alla divulgazione scientifica. :)

E' nell'estate del 2004 che leggo il primo libro di Alexa Capra, 'Educare il cane con gentilezza'...ed è riuscire finalmente a dare un senso a quello che stavo facendo due giorni la settimana al campo di addestramento con Ran.

Ed è, soprattutto, un modo tutto nuovo di intendere il rapporto con il cane e l'addestramento.
Inizio a circoscrivere le mie disordinate letture di argomento cinofilo attorno al lavoro in rinforzo positivo.


Random cresce, ci dedichiamo con sommo divertimento all'agility.

Il piccolo impara molto in fretta, ma a poco a poco inizia ad avere problemi di aggressività verso cani e persone.
Ad uno stage a Perugia ho l'occasione di conoscere Alexa di persona, e - che dire? - trovo la mia guida! :)
Un pò alla volta, grazie alla sua grande disponibilità, arrivo a frequentare il suo campo prima per le classi di comunicazione e poi per i corsi Istruttori 1 nel 2009 e 2 nel 2010.
Le domande aumentano, e la curiosità pure!

 

Inizio a partecipare a stage, presso il centro 'La Tollara', sede del 'Gentle Team' e in giro per l'Italia.

Ad agosto 2008 arriva Dara, airedale terrier tedesca, e con lei l'ambizioso progetto di vedere cosa riuscirò ad insegnare in tema di obedience a una cagnina bellezzara e sensibile. Decisamente devo essere per gli animali (e i cani) non convenzionali! :P

Dal 2010 ho iniziato a seguire alcuni cani a domicilio, e ho ora a disposizione anche un piccolo spazio all'aperto da poter dedicare a quest'attività.

Lavoro da ormai 10 anni nel settore dei pet shop, dove mi occupo della gestione dei reparti acquariofilia e piccoli animali (uccellini e roditori).Un pò alla volta sono diventata la referente per i quesiti dei clienti in tema di educazione e comportamento del cane.
E' davvero triste pensare che per queste cose l'educatore cinofilo sia spesso l'ultima figura interpellata in ordine di tempo, dopo l'esperto dell'area cani al parco, il negoziante, ben che vada il veterinario...

 

Il mio è un percorso sempre aperto, ho ancora moltissimo da imparare.

Si finisce mai di imparare del resto?

 

Voglio ringraziare anche da qui tutti i professionisti del settore cinofilo, Alexa Capra in primis, che non solo non hanno paura di condividere con altri il frutto del loro lavoro di ricerca e di sperimentazione pratica, ma non temono il confronto e sanno mettersi in discussione, e credono che questo sia davvero il modo corretto di fare CULTURA CINOFILA.

 

Barbara

 

(novembre 2010)